A tutti i soci SIFC - In ricordo del Prof. Luigi Maiuri

Nella notte fra il 9 e il 10 febbraio si è spento il Prof. Luigi Maiuri.

La comunità scientifica FC italiana, insieme a tutta la comunità scientifica pediatrica italiana, ha perso una delle persone più interessanti, mente vivida e vulcanica nell’ideazione e nello sviluppo di progetti volti a migliorare la vita dei pazienti con FC e non solo.

Luigi era nato a Cosenza nel 1954, e si era laureato in Medicina e Chirurgia a Roma giovanissimo, a soli 23 anni nel 1977 e specialista in pediatria a 26, nel 1980, con il massimo dei voti e la lode.

La sua carriera universitaria lo aveva portato a conseguire nel 2014 l’abilitazione a Professore Ordinario di Pediatria, e dal novembre 2017 aveva assunto l’incarico di direttore della Struttura complessa Universitaria di Pediatria dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara, dopo essere stato Professore associato presso l’Università di Foggia e l’Università del Piemonte Orientale.

Era dal 2007 il Direttore Scientifico dell’ European Institute for Research in Cystic Fibrosis (IERFC Onlus), Ospedale San Raffaele di Milano. Nel suo curriculum, così descriveva il suo lavoro: “La sua ricerca è focalizzata sulla comprensione di meccanismi di malattia e sulla loro modulazione". Nel campo delle malattie autoimmuni è stato il primo a identificare il ruolo della risposta immune innata e della IL‐15 nella celiachia (Lancet, 2003) ed ha implementato modelli murini di tiroidite autoimmune (Nature Medicine, 2004). Nel campo della biologia cellulare ha scoperto il ruolo del difetto di autofagia in Fibrosi Cistica (FC) (Nature Cell Biology, 2010) ed ha dimostrato che una combinazione di regolatori di proteostasi ripristina l'autofagia e corregge il difetto della CFTR. Recentemente ha trasferito i risultati preclinici in 2 trials clinici che hanno confermato il recupero della CFTR e un miglioramento dell'infiammazione polmonare nei pazienti con FC. Il suo primo interesse è stata la gastroenterologia pediatrica e i meccanismi immunitari che soggiacciono alla manifestazione della celiachia, malattia a cui era recentemente tornato come interesse, quando ha dimostrato un possibile coinvolgimento della proteina CFTR anche nel meccanismo patogenetico della stessa celiachia.
Dopo essere stato Presidente della SIGENP, è stato socio fondatore della SIFC, e dedicandosi alla FC ha studiato a fondo il meccanismo dell’autofagia, mettendo a punto una terapia che porta ad un recupero della CFTR e ad un miglioramento nell’infiammazione polmonare.
Ascoltare le sue relazioni è sempre stato un piacere, Luigi affascinava nel dimostrare le relazioni nascoste fra i diversi meccanismi molecolari che stanno all’origine delle manifestazioni cliniche della fibrosi cistica.

La sua vivacità intellettuale esplorava più ambiti, più luoghi conoscevano il suo lavoro, sempre presente per la sua famiglia e il suo hobby, l’amata Juventus.

Nel momento della perdita del Prof. Luigi Maiuri, tutta la comunità della SIFC avvolge con un commosso abbraccio la moglie Valeria Raia, presidente della Società scientifica per la fibrosi cistica, e i loro figli Margherita e Giuseppe.

Data di pubblicazione: 

10/02/2019